Up: Carl & Ellie

Pete Docter, 2009

Sequenza iniziale del film Up. Si consiglia la visione per poter meglio apprezzare il successivo frammento del film.

Up: la storia d’amore di Carl & Ellie

Pete Docter, 2009

Un filmato dolce, struggente, entusiasmante. È impossibile non commuoversi per questa breve sequenza, tratta dai minuti iniziali del famoso film d’animazione Up, prodotto dalla Pixar (Stati Uniti 2009, regia Pete Docter). In pochi minuti di scene ad alto impatto emotivo, troviamo mirabilmente sintetizzata una storia che parte dall’amicizia di Carl e Ellie, passa per la coppia ed il matrimonio e arriverà (nello sviluppo del film) a una croce sul cuore, che è un impegno per la vita, una croce di amore e di fedeltà.
La vita di Carl ed Ellie si propone per flash nei momenti di gioia e di tristezza. Agli occhi dello spettatore scorre un fiume di infinita tenerezza e stupore: la storia di una vita da sposi nel segno della fedeltà. Guardando l’intero lungometraggio si potrà scoprire la tenace adesione di Carl ed Ellie ad una promessa che diventa una missione: andare a vivere presso le mitiche ‘Cascate Paradiso’.
Una missione importante comporta  però tanti sacrifici, rinunce e amarezze. E questo è anche il destino di ogni storia d’amore, che esige dedizione, senza riserve. 
L’amore vero vola alto, come Carl. Esige il massimo, il ‘per sempre’.

“E vissero felici e contenti”. Manuale di sopravvivenza per fidanzati e giovani

Roberto Marchesini

La teoria svedese dell’amore

Erik Gandini, 2015

Ogni sondaggio statistico lo conferma: tra i valori primari che i giovani riconoscono, al primo posto ci sono la famiglia e gli affetti familiari. 
Ma la realizzazione di un progetto familiare può declinarsi in vari modi. Oggi i mass-media spingono sempre più in direzione di modelli culturali ostili alla famiglia, che finiscono per isolare le persone in un mondo sempre più virtuale, egoistico e instabile.
Il modello nordico/scandinavo ben rappresenta queste tendenze individualistiche ‘del futuro’. Qualche dato per dare un’idea: oggi in Svezia oltre il 50% delle famiglie è composto da una sola persona, un quarto delle donne concepisce un figlio senza partner con l’inseminazione artificiale (il che si traduce nel fatto che almeno il 25% dei bimbi svedesi nasce orfano) e una persona su quattro muore abbandonata, in completa solitudine. 
Questo spaccato sociale viene ben raccontato nel film-documentario che vi proponiamo: ‘La teoria svedese dell’amore’, video-inchiesta del regista italo-svedese Erik Gandini.
Uno sguardo lucido, laico e distaccato su una popolazione che gode di ogni comfort ma che vive solitaria e priva di affetti. Un popolo sazio e disperato, riprendendo un’amara definizione in auge qualche anno fa. 
Il risultato di questo studio dimostra che il benessere delle persone non è dato dai soldi o dalla carriera ma dalle relazioni umane.
A noi la scelta: da una parte le dinamiche del ‘m’ama o non m’ama’ (proiettate sull’amore e su progetti di vita con altre persone); dall’altra quelle del ‘m’amo o non m’amo’, cioè ripiegate narcisisticamente su proprie esigenze e diritti.
Un inquietante saggio antropologico sul futuro prossimo che potrebbe attenderci. 

Che cosa significa amare? Le 4 caratteristiche

Pietro Lombardo

Giorgio Gaber, Roberto Benigni: la fedeltà, l’amore, la donna, l’uomo

Ingannevole come l’amore

Mimmo Armiento

L’amore – quello autentico – non inganna. Tuttavia è facile ingannarsi sull’amore. Credere cioè in qualcosa che può sembrare amore per l’altro ma che in realtà è un surrogato o amore di sé. 

Con il tratto gioioso e sereno che lo contraddistingue, il dottor Mimmo Armiento, psicologo esperto in relazioni di coppia, ci offre alcuni cenni per scoprire la bellezza della relazione di coppia. Secondo Armiento, il regalo più bello che possiamo farci è realizzare pienamente la nuzialità, cioè il matrimonio. 

Esso può davvero diventare un paradiso in terra; occorre però riconoscerlo e viverlo nella sua vera essenza, che è dono di gioia e felicità: non mistificarlo, riducendolo a legami di tipo contrattuale, o basarlo sul do ut des (pretendo che tu mi dia quanto io ti do) o sulla convenienza o su qualità estetiche. Ancor peggio è il presunto amore che si fonda in realtà sulla cotta, il batticuore, l’emozione, il ‘fin che mi va’. 

C’è una via da percorrere per evitare il ‘grande inganno’. Proviamo a seguirla in questa intervista.

La coppia e la maturità affettiva: in che modo amiamo?

Pietro Lombardo

Che cosa significa innamorarsi e soprattutto di chi ci innamoriamo? La prima forma d’amore è quello che si costruisce sul bisogno; la seconda forma d’amore è quella che si fonda sull’altruismo. Nell’amore bisognevole ci innamoriamo dell’idea di come l’altro/a dovrebbe essere. Inoltre, vorremmo che l’altro/a possa cambiare o diventare l’incarnazione dell’amore ideale. L’amore maturo si costruisce nell’accettazione dell’altro per come egli è, anche dei suoi limiti. Nell’amore altruista ci si sente legati all’altro ma non prigionieri, perché si è sempre capaci di crescere nella fedeltà a se stessi. In questo video desidero illustrare alcuni princìpi su cui si costruisce la relazione di coppia. E il viaggio continua...

La differenza tra amore sano e non sano

Katie Hood

Ci siamo lasciati nell’ultimo nostro convegno di Scienza & Vita con una domanda posta da una ragazza, che era quasi un’implorazione e che riassume un’esigenza di amore: come riconoscere, sin dall’inizio di una storia di amore, che è quella giusta, con la persona giusta?
Il relatore, lo psicologo Roberto Marchesini, disse più o meno così: “Per rispondere a questa domanda ci vuole un altro convegno. Al prossimo incontro vedremo di darvi una risposta”.
Questo breve filmato di Katie Hood affronta proprio questa tematica, con un taglio molto pragmatico.
In un talk che riguarda la comprensione e l’utilizzo di buone pratiche per godere di una relazione sana, Katie Hood ci illustra i cinque segnali di una relazione non sana - sia che si tratti di una relazione sentimentale con il partner, o con un amico o un familiare - e ci parla di che cosa possiamo fare ogni giorno per amare con rispetto, gentilezza e gioia. Ci dice: “Se l’amore è un istinto e un’emozione, l’abilità di amare meglio è una capacità che si può sviluppare e migliorare col tempo”.
Sono preziosissimi consigli per partire con il piede giusto in una relazione e non cadere nel pantano dell’amore tossico; suggerimenti per evitare spiacevoli ricadute che si pagano successivamente a caro prezzo.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now